Wednesday, July 11, 2007

I Censori di Wikipedia

I censori di Wikipedia e il futuro di Internet
I censori di Wikipedia? Inevitabili. Sono mesi che denuncio una cricca di amministratori della wikipedia italiana sul mio blog criccawikipediaitaliana.blogsp ot.com/ A gennaio ho scritto a Jimbo (Jimmy Wales) personalmente delle lettere dove gli consigliavo di "bloccare" lo strapotere di gruppi di amministratori appena ventenni (che stavano impossessandosi della wiki italiana, spagnola, inglese, ecc..), creando un "gruppo di controllo" costituito da laureati selezionati e con oltre trent'anni di eta'. Alcuni di questi amministratori ventenni (e purtroppo persino "teenagers") sembrano essere finanche "hackers" che falsificano gli IP per bandire chi non gradiscono. Inoltre non bisogna dimenticare il crescente pericolo di gruppi politicizzati (specie dell'Europa orientale) che si servono dei canali dell'internet per fare campagne di disinformazione: ecco perche' considero inevitabili questi "censori di wikipedia". Prof. Maria Rubino
scritto da Prof. Maria Rubino 11/7/2007 4:29

L'articolo di sopra e' stato pubblicato su La Stampa (web) di Torino nella sezione "Angolo dei giornalisti " di Anna Masera.

Ribadisco il mio consiglio, scritto a Jimbo mesi fa: creare un gruppo di controllo (oserei dire una specie di SENATO, con laureati "seniores" almeno trentenni) tra gli amministratori di wikipedia per annullare il danno creato da "cretinetti liceali", come i Criccaroli che sto denunciando nel mio blog.

10 comments:

Gianni said...

Sono d'accordo. Adesso ci sono gli OTRS (Open-source Ticket Request System) operators nella wikipedia inglese. Forse quanto appare su http://www.theregister.co.uk/2007/07/06/wikipedia_otrs_volunteers/ ha qualche relazione con i reclami scritti personalmente a Jimbo dalla prof. Maria?

Nell'articolo del 'Register' si legge "...As Jimmy Wales says, OTRS volunteers are chosen because they're 'respected members of the Wikipedia community'. But Barberio believes that the community has become far too insular. "It's getting very combative over there," he says. "There are groups of admins who generally do not get along with anyone they consider an outsider and they don't like."

Staremo a vedere se questi OTRS sono l'embrione dei "gruppi di controllo" auspicati dalla prof. Maria.

Gianni

mariarubino said...

Gianni, la ringrazio dei suoi ottimi commenti. E confermo quanto lei scrive in base all'articolo del "Register", aggiungendo questo brano preso dalla famosa "Harvard Business Review":

The Internet goose has laid countless golden eggs, along with a growing number of rotten ones. But it's the rotten ones that now tempt commercial, governmental, and consumer interests to threaten the Internet's uniquely creative power. The expediently selected, almost accidentally generative properties of the Internet--its technical openness, ease of access and mastery, and adaptability--have combined, especially when coupled with those of the PC, to produce an unsurpassed environment for innovative experimentation. Those same properties, however, also make the Internet hospitable to various forms of wickedness: hacking, porn, spam, fraud, theft, predation, and attacks on the network itself. As these undesirable phenomena proliferate, business, government, and many users find common cause for locking down Internet and PC architecture in the interests of security and order. PC and Internet security vulnerabilities are a legitimate menace. However, the most likely reactions--if they are not forestalled--will be at least as unfortunate as the security problems themselves. Consider the growing profusion of "tethered appliances"--devices whose functions cannot readily be altered by their owners (think TiVo). Such appliances take Internet innovations and wrap them up in a neat, easy-to-use package, which is good--but only if the Internet and PC can remain sufficiently in the center of the digital ecosystem to produce the next round of innovations and to generate competition. People buy these devices for their convenience or functionality and may appreciate the fact that they are safe to use (they limit the damage users can do through ignorance or carelessness). But the risk is that users, by migrating to such appliances, will unwittingly trade away the future benefits of generativity--a loss that will go unappreciated even as innovation tapers off.

Comunque, come lei scrive, "staremo a vedere se questi OTRS sono l'embrione dei gruppi di controllo" che vigileranno e cancelleranno le "cricche" di ventenni altezzosi ed incapaci (come Yuma) nelle varie wikipedia.

Professoressa Maria Rubino

Pasquale said...

MA FACCIAMOLI FUORI 'STI CRICCAROLI!! FORZA JIMBO, METTI LA QUARTA COI OTRS E CACCIALI TUTTI!
PASQUALE

Andrea said...

Vorrei che uichipedia venisse controllata da i aministratori che sanno cosa sono le marionette. Qundo tempo fa ho scritto le mie prime parole su uichipedia, i amministratori hanno subito cancellato dicendo che era troppo teatrale. Ma questi sanno cosa sono le marionette (come Yuma)? Devono porsi il rispetto degli utenti scambiando informazioni essenziali per il corretto vivere civile! Vorei avere il tuo coraggio per scrivere un articolo ai giornali! Vorei invitare Jimbo in Italia per fare conoscere i aministratori italiani, cosa fanno?

Perché le marionette non entrano in uichipedia? La censura non fa andare da nessuna parte, anzi fa indietregiare la cultura e la letteriarietà dei argomenti. Chi siamo noi per indietregiare la leterarietà dei argomenti!

Scusate ma sono pochi anni in italia.

Grasie Maria rubino nostra aiutaci a fermare i troll aministratori di uichipedia italiana perché non andiamo avanti

Hellis Pelizzari said...

Quello che lei auspica si chiama citizendium. Ci sono state molte discussione sulla creazioni di gruppi di controllo in seno a wikipedia e sono sempre state respinte dalla maggioranza degli utenti. Comunque il gruppo OTRS viene gestito come gli admin, sono persone che vogliono farlo e vengono scelte dalla comunità. Wales non interviene nella discussioni non riguardanti en.wikipedia dato che conosce solo l'inglese e segue solo quella comunità.

Anonymous said...

Lei ha pienamente ragione sulla questione della cricca di amministratori poco più che ventenni. Dovrebbe dare un'occhiata a quanto successo proprio nelle ultime ore.

Anonymous said...

Domani mattina le linko le azioni palesemente corrotter compiute questa sera da alcuni amministratori.

Anonymous said...

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Utenti_problematici/Nyo/24_lug_2007

Tutto gira intorno a questa questione. L'utente Nyo è stato bloccato inizialmente tre settimane da un solo admin, senza discussione, senza pareri di altri amministratori o altri utenti.

Si è infiltrato nella chat ufficiale degli amministratori la sera, perché aveva capito come stava la situazione. E' riuscito a estorcere una confessione dall'amministratore valepert, confessione che ha poi pubblicato nella pagina del bar che le ho linkato.

La pagina è stata inizialmente cancellata completamente, in seguito epurata dei collegamenti alla confessione salvata come screenshot su photobucket. Ora cancellata anche quella.

valepert aveva confessato che il gruppo di amministratori che governano Wikipedia esiste, e che il ban di Nyo era stato trattato da un massimo di 4 utenti, in privato, sulla chat, tra cui Aeternus e Jaqen.

La chat funziona da punto di ritrovo. Gli admin coinvolti sono una ventina, perché gli altri sono quasi sempre assenti.

Essendo in pochi sono tutti amici, si difendono a vicenda e agiscono in branco, sbarazzandosi degli utenti che non gli piacciono.

Non tutti hanno il cervello ottenebrato dalla nevrosi del potere. Lo stesso valepert ha confessato dubbi sull'amministrazione.

Probabilmente nella paura di esser preso di mira e cacciato perché "traditore" (come accadde all'utente/admin paulatz) ieri sera ha fatto qualche "cazzata" bloccando presunti sockpuppet che alla fine non si sono rivelati tali.

Nyo è stato bloccato (per aver mosso la critica agli amministratori) tre mesi da Jaqen senza discussione e pareri della comunità. Agiscono in automatico ed è pericoloso metterli in discussione.

http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Speciale:Registri&type=block&page=Utente:Ruccuntu

Ruccuntu non è il calzino di nessuno, e valepert non l'ha ancora sbloccato.

Signora Rubino, serve intervenire attivamente.

La mia idea è quella di proporre una riforma dell'amministrazione in modo che ci sia un continuo ricambio di amministratori, e che quindi non diventino inattaccabili e formino cricche.

Anonymous said...

Noti il massacro qui

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Utenti_problematici/Nyo/24_lug_2007#Richesta_di_apertura_di_votazione

Anonymous said...

Notare questa pagina prontamente censurata:
http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discussioni/Rapporto_sulla_caccia_alle_streghe
e anche disponibile qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:LaraCroft/sandbox

Appena qualcuno mette il dito nella piaga, si stende il velo della censura.